Esiti della ricerca
Digita i termini da ricercare in tutto l'archivio:

Smart Growth e la costruzione di un diverso scenario per l’America ex-urbana

Pellegrini, Paola (2011) Smart Growth e la costruzione di un diverso scenario per l’America ex-urbana. Università IUAV di Venezia, Venezia. . ISBN 978-88-87697-59-9

Ultima versione di un documento presente nel deposito.

full text

[img]
Anteprima
Documento PDF - Requires a PDF viewer such as GSview, Xpdf or Adobe Acrobat Reader
18Mb
[img]
Anteprima
Documento PDF - Requires a PDF viewer such as GSview, Xpdf or Adobe Acrobat Reader
26Mb
[img]
Anteprima
Documento PDF - Requires a PDF viewer such as GSview, Xpdf or Adobe Acrobat Reader
5Mb
[img]
Anteprima
Documento PDF - Requires a PDF viewer such as GSview, Xpdf or Adobe Acrobat Reader
175Kb
[img]
Anteprima
Documento PDF - Requires a PDF viewer such as GSview, Xpdf or Adobe Acrobat Reader
1616Kb
[img]
Anteprima
Documento PDF - Requires a PDF viewer such as GSview, Xpdf or Adobe Acrobat Reader
124Kb
[img]
Anteprima
Documento PDF - Requires a PDF viewer such as GSview, Xpdf or Adobe Acrobat Reader
6Mb
[img]
Anteprima
Documento PDF - Requires a PDF viewer such as GSview, Xpdf or Adobe Acrobat Reader
5Mb

Abstract

Il termine “scenari” rimanda a una molteplicità di prodotti e di processi sottesi alla loro costruzione aventi come comune denominatore la prefigurazione di uno stato futuro dei contesti urbani e territoriali. Scenari e visions fanno parte della stessa famiglia di pratiche, ma non identificano lo stesso modo di costruire la storia del futuro; in particolare nel contesto nord Americano vision e visioning process fanno riferimento a specifici obiettivi e a specifiche tecniche di pianificazione. Negli anni ’90 alcune delle maggiori aree metropolitane degli Stati Uniti hanno cominciato ad elaborare scenari avviando processi di community visioning. Le condizioni, infatti, sono cambiate: la metropoli che è andata costruendosi negli Stati Uniti dal secondo dopoguerra ad oggi ed i suoi più recenti sviluppi - che sono stati chiamati “edge city” - sono sottoposti a profonda critica, la rincorsa al sogno americano che dalla seconda guerra mondiale prende forma nello sprawl non sembra più garantire quanto promette ed essere sostenibile e viene messa in discussione da una parte crescente di opinione pubblica, amministrazione, tecnici, intellettuali. Tale atteggiamento critico chiede la costruzione della città futura secondo un’immagine diversa da quella che ha dominato sino ad oggi e la formulazione di politiche e progetti per realizzare la città desiderata. Sembra, cioè, che negli USA si stia entrando in una fase di post-dispersione. Per questo viene frequentemente utilizzata la tecnica del visioning per interpretare il presente e riformulare la città desiderata, nell’ipotesi che il futuro sia una questione di scelte e non di possibilità. La storia del futuro che negli Stati Uniti viene generalmente proposta da queste visions prende il nome e la forma di “smart growth”. Smart growth è una famiglia di proposte progettuali - nelle quali può essere compreso anche il New Urbanism - che nel suo complesso svolge un ruolo importante nella definizione di una nuova idea di città e della sua immagine “virtuosa” contrapposta allo sprawl e nel tentativo di ridefinizione della disciplina urbanistica che è in corso. Il contenuto del lavoro di ricerca è composto da due parti: 1. dello stato delle cose e della distanza fra lo stato delle cose e il sogno americano, 2. della proposta di cambiare lo stato delle cose – repairing ex-urbia. This research is a PhD thesis in Urban design and City planning accomplished in 2003 at University of Venice after a period as Visiting Scholar at the Harvard Graduate School of Design. The starting point of the research is that the metropolis built in the USA since the Second World War and its recent developments is subject to a deep criticism; it is possible to observe that the "American dream" is rather worn-out, not only scholars and technicians but also people and municipalities express the need to produce new urban images and settlement models consistent with today’s expectations, hopes, financial possibilities, refusing the only one that has been substantially supported by the federal government. This attitude asks for guiding images different from the ones that led the building of the city so far. The thesis focuses particularly on the production of visioning processes set to change the present condition - repairing ex-urbia. The hypothesis that the USA are entering a post-sprawl phase, what are the elements that build this new images, who maintains the need of changing and why are the main topic of the thesis, particularly for what is being made in the exurban areas. Some claim a new American dream, some a new pattern, some new behaviors, some a new vision, some a different design attitude. Probably there is a relation between the observation of a new urban form and the declaration of the end of the american dream in its urban consequences that are considered sprawl. So the research has two conceptual parts: - the present condition and the distance between the condition and the dream - the proposal. This criticism express disapproval about the urban reality and the politics that have allowed it and - differently from the past - it is not due. The perception of the gravity of sprawl and of the possibilities of planning and urban design – generally neglected - seems to be changing.

Tipologia del documento:Libro
Informazioni addizionali:Tesi di dottorato in urbanistica
Parole chiave:Urbanistica, USA, scenari, Vision, periferia, edge city, sprawl, smart growth
Soggetti:Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > ICAR/21 Urbanistica
Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > ICAR/14 Composizione architettonica e urbana
Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > ICAR/20 Tecnica e pianificazione urbanistica
Struttura:Dipartimenti > Du Urbanistica (soppresso) > Dottorati di ricerca > Urbanistica
Dottorati, Master, corsi post-laurea > Scuola di dottorato > Urbanistica
Codice ID:270
Depositato da :arch.phd Paola Pellegrini
Depositato il :19 Set 2011 15:46
Ultima modifica:04 Ott 2012 09:58

Versioni disponibili di questo Documento

Solo per Staff dell'archivio: Gestione del Documento