Esiti della ricerca
Digita i termini da ricercare in tutto l'archivio:

The architecture of analogy. “Whatever happened to analogue architecture?”

McEwan, Cameron (2011) The architecture of analogy. “Whatever happened to analogue architecture?”. In: "L'architettura della città" di Aldo Rossi nel quarantacinquesimo anniversario della prima pubblicazione, 26-28 ottobre 2011, Università Iuav di Venezia. (Sottomesso)

full text

[img]
Anteprima
Documento PDF (abstract) - Requires a PDF viewer such as GSview, Xpdf or Adobe Acrobat Reader
81Kb

URL ufficiale: http://www.iuav.it/architetturadellacitta

Abstract

During two tenures as a visiting professor at Eth Zurich between, in 1972-75 and 1978-79, Rossi’s pupils included Jacques Herzog, Pierre de Meuron, Marcel Meili and Miroslav Sik. Through their ideas relating to image, type and history, one can read a lineage to Rossi. However, in the autumn 2009 issue of “AA Files” Adam Caruso observes that the influential Herzog & de Meuron, “succumbed to the possibilities of scale and coverage afforded by global practice” in a move that their contemporaries read as a rejection of what had gone before. This paper considers the question asked by Adam Caruso in that “AA Files”, “whatever happened to analogue architecture?”

Tipologia del documento:Documento relativo ad un convegno o workshop (Paper)
Informazioni addizionali:abstract
Parole chiave:Aldo Rossi, L'architettura della città, Jacques Herzog, Pierre de Meuron, Marcel Meili, Miroslav Sik, Adam Caruso
Soggetti:Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > ICAR/14 Composizione architettonica e urbana
Struttura:Dipartimenti > Dpa Progettazione architettonica (soppresso) > Dottorati di ricerca > Composizione architettonica
Dottorati, Master, corsi post-laurea > Scuola di dottorato > Composizione architettonica
Codice ID:285
Depositato da :Patrizia Montini Zimolo
Depositato il :03 Ott 2011 08:41
Ultima modifica:03 Ott 2011 08:41

Solo per Staff dell'archivio: Gestione del Documento